Troverette tutto su la politica albanese dal antichità ad oggi.
Politica albanese e il suo camino
Moderatorë: Laert, I-AMESHUAR
Posto një përgjigje 1 postim · Faqe 1 prej 1
Americani, base missilistica in Albania?
Avatari i antarit
Drejtues

Poste: 1003
Antarësuar: 27 Janar 2009, 01:10
Americani, base missilistica in Albania?, Posted 11 Mars 2009, 02:07
Imazh
Aumentano le voci che richiedono l'abbandono del piano americano di scudo missilistico in Polonia e l’individuazione di un altro paese. La minaccia iraniana potrebbe spingere gli Stati Uniti a installare missili intercettori nel Mediterraneo e non è escluso che l’Albania rientri tra i paesi potenziali.

Nelle più recenti analisi geostrategiche, l'Albania viene più volte menzionata come uno dei paesi in cui gli Stati Uniti potrebbero spostare il loro sistema intercettore dei missili balistici a medio raggio.

In un’analisi dell’International Herald Tribune, si afferma che l'Albania, insieme alla Turchia, Bulgaria e Romania, potrebbero costituire la fascia di sicurezza adatta per l’installazione del sistema di difesa missilistico come risposta alla crescente minaccia nucleare iraniana.

Gli Stati Uniti hanno incontrato la resistenza ferma di Mosca che ha respinto l'installazione del sistema antimissilistico in Polonia, un paese alle sue porte. Di conseguenza, numerosi analisti ritengono che la nuova politica del Presidente Obama potrebbe rinunciare alla posizione massimalista del sistema di difesa in Polonia e Repubblica Ceca, orientandosi verso la scelta di altri paesi europei che non costituirebbero una preoccupazione per la Russia.

L'Albania è stata più volte menzionata tra i paesi potenziali, forse per via del suo incondizionato filoamericanismo, ma anche della sua posizione geostrategica favorevole.

Gli analisti americani, Dinshaw Mistry, dell'Università di Cincinnati e Charles D. Ferguson del Council on Foreign Relations, affermano sull’International Herald Tribune che mentre gli Stati Uniti possono affrontare il rischio di missili balistici intercontinentale iraniani grazie alle loro basi in Alaska, l’Europa sarebbe scoperta nel far fronte alla minaccia di attacchi con missili balistici a medio raggio.

Dal momento che la Russia si irriterebbe dall’aumento del numero di intercettori in Polonia, gli Stati Uniti devono cercare una base alternativa altrove in Europa. "Per questo motivo, hanno bisogno di una nuova architettura di difesa missilistica in Europa, - scrivono Mistry e Ferguson - con intercettori in Turchia, Bulgaria, Romania o Albania".

Iran non è ancora riuscito a costruire il suo missile balistico intercontinentale. Ma, come rileva l'analisi, tra il 2012 e il 2015, quando era previsto la creazione di basi di intercettori in Polonia e nella Repubblica ceca, Teheran avrebbe a disposizione, almeno alcuni missili che possono raggiungere gli Stati Uniti, costruendoli, probabilmente sul modello nordcoreano del missile Taepodong-2.

Ma allo stesso tempo, Teheran ha decine di missili a corto e medio raggio d'azione di prima generazione, che rappresentano una minaccia per i paesi vicini, incluso Israele.

Gli analisti fanno notare che il lancio in orbita del satellite iraniano è la prova che Teheran è ormai in grado di costruire missili di seconda generazione che potrebbero colpire l'Europa.

L'insistenza russa a non consentire qualsiasi programma d'installazione dello scudo missilistico europeo in Polonia, ha già sollevato la preoccupazione che il vecchio continente è più che mai scoperto contro eventuali attacchi nucleari iraniani.

Si suppone che la nuova amministrazione statunitense stia veramente valutando di abbandonare il progetto polacco. L'ipotesi è confermata anche da un'analisi di Timothy Garton Ash sul quotidiano britannico "The Guardian" del 5 febbraio scorso. Secondo Ash, oltre al rinvio dell'adesione di Ucraina e Georgia alla NATO, per contribuire ad attenuare l'ira di Mosca, “il piano di Bush per la difesa missilistica in Polonia e nella Repubblica Ceca, è uno spreco di tempo che dovrebbe essere abbandonato al più presto".

Tutte le fonti dimostrano l’intensificazione dei suggerimenti, ma anche della pressione sul governo USA per l’abbandono del piano di difesa missilistica in Polonia. Intanto, il potenziamento della minaccia iraniana sull'Europa e un Albania mediterranea, che presto sarà membro a pieni diritti della NATO, potrebbero trasformare i cosiddetti “calcoli di analisti geostrategici” in una realtà comune albanese.

Pubblicato sul quotidiano Shekulli del 9 febbraio 2009
Tradotto per AlbaniaNews da Olti Buzi
Paqja eshte mbreti i kultures, lufta ushtari i saj
Chi è in equilibrio non evolve
.
(shkruar nga une)
Testo shpejtesine e internetit tuaj
Imazh
Përgjigju duke Cituar
Posto një përgjigje 1 postim · Faqe 1 prej 1
Antarë duke shfletuar këtë forum: Asnjë antar i regjistruar dhe 1 vizitor
Powered by phpBB3
Copyright ©2008 phpBB Group.
Të gjitha oraret janë UTC + 2 orë . Ora 13 Qershor 2021, 06:27
Designed by Monitonix
[phpBB Debug] PHP Warning: in file /web/htdocs/www.proletari.com/home/mkportal/include/PHPBB3/php_out.php on line 33: Creating default object from empty value
Theme by Zeuder
Copyright 2009 - 2010 da Proletari