Antica cultura albanese mista con quello contenporaneo.
Artisti e l' arte albanese nei secoli.
Moderatorë: Laert, I-AMESHUAR
Posto një përgjigje 1 postim · Faqe 1 prej 1
Poesie di Daniel Gàzulli - tra 10 ed 11.XII.2010
Avatari i antarit
Drejtues

Poste: 4485
Antarësuar: 28 Janar 2009, 13:10
Poesie di Daniel Gàzulli - tra 10 ed 11.XII.2010, Posted 13 Dhjetor 2010, 16:07
Poesie di Daniel Gàzulli

DANIEL GAZULLI
Imazh
(Poesie di una notte insonne, tra 10 ed 11/12/2010)


I TUOI OCCHI

Quante volte
mi sono guardato
nello specchio celeste
dei tuoi occhi
pieni di stelle.

Non chiudere le palpebre,
ti prego,
senza la loro luce
sento freddo.

Il loro calore
la primavera mi riporta,
ormai
alle soglie d’inverno

Nello specchio celeste
dei tuoi occhi
pieni di stelle
rimaner vorrei
per sempre.



FEBBRICITANTE

Gocce di sangue
scendono
dalle labbra febbrili;
nebbiosa è la testa.

Faccio fatica ad alzarmi
ad accendere
una nuova candela;
l’altra,
già spenta,
spande aroma di crisantemo.

Le foto vecchie,
appese alle pareti,
oscillano.
Le luci pallide,
che provengono dalla strada,
mi fanno
uno squallido scherzo.

Prendo un sorso d’acqua,
che non mi disseta.
Toccando con la punta delle dita,
trovo di nuovo
la strada verso il letto.

Ma è inutile sdraiarmi
e mi fermo al tavolo.
Bevo due gocce di versi
e mi sento meglio.



SCRICCHIOLA LA MONTAGNA


Questi rimbombi
non provengono dal cielo.
Ferita dalla notte invernale
scricchiola la montagna,
mentre a fatica respira
sotto la neve spessa.

Guardo il Castello
appena sfiorato dalla luce dell’alba;
spolvera della neve
dalle antiche mura,
poi, stanco d’insonnia,
chiude gli occhi di pietra
e si addormenta
sotto una violenta tempesta.

Sto dietro i vetri,
muto,
ma tutto orecchi,
e sento anche in me
lo scricchiolio della montagna.



SCRIVIMI

Anche se non ricevi risposta,
tu, scrivimi;
accarezzo ogni sillaba,
ogni lettera,
e tu, da lontano,
la carezza sentirai
sulla pelle.

Scrivimi.
Dimmi se fai ancora l’amore
con me
quando vai in montagna,
se hai visto le mie orme
anche sulla neve di quest’ anno,
se di sera,
passeggiando nei sentieri stretti,
hai sentito una scossa sulla mano.
Scrivimi:
sono sempre con te,
mai sono andato lontano.
''Skllavëria jonë vjen nga fakti se i nënshtrohemi Sundimit të Gënjeshtrës, se nuk ia çjerrim Maskën e nuk protestojmë kundër saj çdo ditë”:Martiri Polak, Frati Jerzy Popiełuszko. Në shqipë prej polonishtes Bep Martin Pjetri
"Ku asht Shpirti i Zotit, aty asht Liria"("Ubi spiritus Domini ibi libertas") At Gjergj Fishta
"Të vdekun kanë lindë ata, që Sot Heshtin!"Fritz Kolë Radovani
Përgjigju duke Cituar
Posto një përgjigje 1 postim · Faqe 1 prej 1
Antarë duke shfletuar këtë forum: Asnjë antar i regjistruar dhe 1 vizitor
Powered by phpBB3
Copyright ©2008 phpBB Group.
Të gjitha oraret janë UTC + 2 orë . Ora 27 Maj 2020, 17:42
Designed by Monitonix
[phpBB Debug] PHP Warning: in file /web/htdocs/www.proletari.com/home/mkportal/include/PHPBB3/php_out.php on line 33: Creating default object from empty value
Theme by Zeuder
Copyright 2009 - 2010 da Proletari