Faqe 1 prej 1

Il Tenente

PostPostuar: 16 Shkurt 2009, 20:56
nga Francesca
Il Tenente

Le dolci colline della campagna toscana facevano da culla al Tenente e gli alti pini e cipressi lo riparavano dal troppo sole, rinfrescandolo.
Anni addietro, i tedeschi erano andati là e avevano occupato quella casa, che dominava i campi.
Il Lucese scorreva sotto ai loro piedi e, un po' in lontananza, di tanto in tanto, gli ulivi sparpagliati sul Montemagno mandavano bagliori argentei.
Non apprezzavano niente di tutto ciò, quelle bestie, presi com'erano a urlare in quella radio gracchiante e a mangiare tutte le provviste altrui senza ritegno.
Si intravedeva anche il mare, se volgevi lo sguardo oltre Pedona, verso Viareggio. Al mare, immobile o arruffato, poco importava della guerra, tanto sempre là, stava, ingoiando flutti e sogni, notte e sole, dietro al suo orizzonte.
Mio zio si salvò dal rastrellamento perché, ancora adolescente, si finse una donna, indossando la sottana della sorella e la parrucca della Annetta.
La cosa che mi stupiva, quando Sirio raccontava, era che, come se ne andarono i tedeschi, i Nocchiesi ripresero la vita normale come se niente fosse. Vuoi per una sorta di indolenza tipica, vuoi per nascondere e dimenticare.
L'ultimo anno, prima della vendita di quella casa, sono salita su per la pianella, fra gli uliveti. Ho sfogliato margherite e ricordi, mangiato more e ingoiando lacrime e pentimento.
Ho visto perfino un ghiro, fra gli alberi.
Mi sono voltata, come risvegliata da un richiamo e l'ho vista, laggiù, fiera, restaurata, con la sua storia addosso.
Quello sì, che era un soldato come si doveva, un vero Tenente.

[phpBB Debug] PHP Warning: in file /web/htdocs/www.proletari.com/home/mkportal/include/PHPBB3/php_out.php on line 33: Creating default object from empty value
Theme by Zeuder
Copyright 2009 - 2010 da Proletari